Come funziona un condizionatore ? Tutti i passaggi che permettono di rinfrescare l’ambiente

L’aspirazione dell’aria

Per poter rinfrescare un’ambite, la prima fase prevede l’aspirazione di aria da fuori. Infatti, il condizionatore ha un’unità esterna dove c’è una ventola che preleva l’aria. È sempre meglio studiare bene la posizione dell’unità esterna in maniera che venga prelevata aria meno calda possibile. Se l’unità esterna si trova alla luce diretta del sole, l’aria che vien aspirata sarà molto calda e significa che l’apparecchio dovrà fare molta fatica per raffreddarne la temperatura. Una buona ditta di manutenzione e riparazione condizionatori Roma consigli di installare l’unità esterna sotto il balcone soprastante o all’ombra.

Il passaggio nel refrigerante

Dopo che l’aria è stata prelevata questa fa un passaggio in una sezione dove accanto vi è la serpentina con il liquido refrigerante. Si tratta di un liquido freddo che ha il compito di far abbassare la temperatura dell’aira in maniera da ottenere un immediato sollievo del calore estivo.

La pulizia dell’aria

Dopo che l’aria è stata rinfrescata e la temperatura si è abbassata, il getto passa attraverso i filtri che hanno il compito di pulirlo. Questo vuol dire che ogni tracica di sporco presente nell’aria vien trattenuta da questi speciali filtri. La trama dei filtri è molto sottile così restano intrappolati ogni tracica di polline, polvere, inquinamento e altri corpuscoli estranei. Anche chi ah problemi di allergia ai pollini, può stare sicuro respirando l’aria che esce da un climatizzatore o condizionatore. È bene far intervenire con regolarità una buona ditta di manutenzione e riparazione condizionatori Roma per avere sempre filtri nuovi e ben puliti, senza il rischio che diventino terreno fertile per la proliferazione batterica.

L’emissione del getto

L’ultima fase è forse anche quella più visibile: dal condizionatore esce un flusso di aria fresca che alleggerisce dalla canicola estiva. Il getto deve però essere direzionato in maniera corretta cioè senza andare a colpire direttamente le persone che potrebbero avere delle contratture muscolari o crampi allo stomaco. Il condizionatore andrebbe installato in un luogo di passaggio come l’entra o i corridoi.