Mononucleosi: imparare a capirne i sintomi

SintonoMononucleosiLa mononucleosi (detta anche malattia del bacioper via della sua trasmissibilità attraverso la saliva) è una malattia virale molto contagiosa caratterizzata dalla presenza nel sangue, in livelli superiori alla norma, di cellule mononucleate normali (linfociti e monociti) e di cellule monomucleate specifiche. Da qui il nome di mononucleosi. Come per tutte le altre malattie infettive e contagiose, è importante imparare a riconoscerne subito i sintomi, in modo da curarsi subito e non rischiare di contagiare altre persone.

Vediamo allora quali sono i sintomi più comuni della mononucleosi:

• Astenia: senso di debolezza e affaticamento, spesso anche a riposo;
• Febbre
• Mal di gola
• Mal di testa
• Ingrossamento della milza
• Irritazioni cutanee

Il virus responsabile della mononucleosi ha un periodo d’incubazione che va dalle 4 alle 8 settimane circa, ma nei bambini più piccoli i tempi si riducono notevolmente. Per questa ragione sono soprattutto i neonati quelli maggior esposti al rischio di mononucleosi, anche se secondo le statistiche questa malattia colpisce in numeri consistenti soprattutto gli adolescenti.

Imparare a prevenire l’insorgere della mononucleosi, così come per tutte le altre malattie infettive, è importante: ecco alcuni consigli che sicuramente possono aiutare a prevenire il rischio di contrarre la mononucleosi:

• Evitare di condividere cibo, oggetti, utensili con un paziente infetto;
• Evitare di baciare le persone infette, anche nella settimana successiva alla guarigione;
• Adottare un regime alimentare di prevenzione antivirale (minerali e vitamine sono i migliori alleati in questo caso).

Se volete avere maggiori informazioni, precise e dettagliate, in merito alla mononucleosi, vi consiglio di visitare il sito web www.mononucleosi.eu: io mi trovo molto bene a consultare questo portale perché riesco sempre a trovare informazioni complete che mi chiariscono le idee in molti casi!

A volte, poter avere un portale di riferimento da consultare in caso di necessità, può tornare davvero molto utile: vi è mai capitato di sentirvi poco bene e cercare subito i sintomi nel web, per capire di cosa si potrebbe trattare? Ecco, questo è molto rischioso, perché internet è una fonte inesauribile di informazioni, è vero, ma bisogna anche sapere dove andare a pererire quelle più attendibili!

Se quindi volete saperne di più sulla mononucleosi, seguite il mio consiglio e non vi sbaglierete!