L’arte del riciclo in Magica Compagnia

L’attività di riciclo è una disciplina importante e deve far parte delle abitudini quotidiane, diventando una vera e propria consuetudine e tradizione da insegnare alle generazioni future. L’attenzione all’attività di riciclo è fondamentale nel mondo di oggi, che accusa un alto indice di inquinamento ed è una delle poche strade percorribili per cambiare rotta e destinare ai nostri posteri un pianeta ancora vivibile e meraviglioso come è adesso.

Per ottenere un effetto domino è importante educare gli individui e soprattutto le nuove generazioni collaborando con idee che siano creative e coinvolgenti per i bambini. L’attività del riciclo creativo è un’occasione per imparare a gestire la raccolta differenziata e conoscere tutti i materiali degli oggetti che usiamo e che necessariamente abbiamo bisogno di buttare. Negli spazi educativi organizzati da Magica Compagnia, ad esempio, si svolgono attività green che ruotano proprio intorno alla consapevolezza degli sprechi, per insegnare l’importanza del riciclo: è così che il rispetto per l’ambiente diventa un gioco coinvolgente e automaticamente parte integrante di un’educazione corretta.

Quindi, il riciclo non è solo una buona abitudine ma può diventare anche un gioco ricreativo per educare i bambini alla raccolta differenziata, coinvolgendoli in attività divertenti che resteranno impresse nella loro memoria per molto tempo.

Per introdurli in questo percorso educativo possono essere proposti dei giochi utilizzando materiali di scarto reperibili in casa, riciclandoli e trasformandoli in oggetti utili.

Ad esempio, si possono usare tappi e bottiglie di plastica, tappi di sughero, oppure rotoli di carta igienica: con questi materiali si possono costruire tante divertenti sculture.

Originalissime sono le idee a cui è possibile dare vita con le cialde del caffè (portacandele e addirittura bijoux da indossare), oppure con i vasetti dello yogurt, in plastica o ancora meglio in vetro: sono sufficienti la fantasia, qualche tempera colorata e il gioco è fatto!

Si possono riutilizzare anche vecchi abiti che avete deciso di buttare via! Perché non approfittare e realizzare dei patchwork? Potete fare un cuscino con varie ritagli di tessuti per poi riempirlo e imbottirlo a piacimento. L’esterno può essere decorato con delle perline o degli adesivi da applicare a caldo con il ferro da stiro, ovviamente questo passaggio è per i genitori. Con gli avanzi di tessuti e vestiti inutilizzati è possibile creare anche una coperta, per il vostro divano o per un festoso picnic all’aria aperta. Sarà unica e super colorata, perfetta per la prossima passeggiata in campagna insieme.

Le bottiglie di plastica e di vetro, una volta lavate e tolte le etichette, potranno essere decorate e personalizzate secondo le vostre preferenze. Potete scegliere fra tempera acrilica, tempera ad olio per colorare e abbellire le vostre bottiglie.

Le ingombranti masse di bottiglie e barattoli presenti in casa si possono trasformare in vasi per fiori, oppure in centrotavola, portasapone, portapenne, o anche in semplici soprammobili personalizzati.

Il riciclo è un’arte educativa divertente ed economica, che riesce a trasformare con rispetto l’inutile in utile: basta solo un po’ di buona volontà e tanta fantasia.