Il rito funebre: 3 diverse possibilità in merito alla fase della sepoltura

La tumulazione

La tumulazione è una delle possibilità in merito alla sepoltura. Quando una persona decede, si può avere già una tomba o una cappella di famiglia presso un cimitero così che n deve essere prenotato un nuovo loculo. In questo caso, la cassa di legno, oppure l’urna con le ceneri, viene messa nella tomba di famiglia senza dover perciò scavare in un altro punto del cimitero. In tale caso, non verrà ordinata una nuova lapide come accade nel caso dell’inumazione ma viene modificata ad hoc quella già esistente.

L’inumazione

Nel caso dell’inumazione, si va a seppellire la casa di legno in una tomba che viene scavata. L’ultima parte dei funerali di tipo cristiani, ma anche di altre cerimonie comprese quelle laiche, si svolge al campo santo dove la cassa viene calata nel suolo. La tomba vien scavata appositamente e si usa mettere dei fiori sulla cassa. I partecipanti ai funerali sono soltiti gettare un mucchietto di terra sulla cassa nella tomba per salutare il defunto. Della prenotazione del loculo se ne occupa l’impresa funebre Roma che ha il compito di occuparsi di tutto ciò che serve per organizzare il funerale così che la famiglia e i cari del defunto non debbano preoccuparsi di nulla in questo momento di lutto.

La cremazione

Qualche tempo fa, la cremazione era un tipo di sepoltura che veniva usata principalmente per i funerali laici, cioè non religiosi ma oggi non è affatto così. Infatti, son sempre di più i funerali religiosi che optano per questo tipo di sepoltura. Qualsiasi sia il caso, l’impresa funebre Roma è sempre disponibile a presentare tuti i suoi servizi che hanno lo scopo di sollevare la famiglia del deceduto da ogni tipo di incombenza che risulta un po’ pesante, soprattutto se il decesso è stato improvviso senza malattie o anzianità. È anche possibile prendere precedenti accordi con le pompe funebri in maniera da avere tutto organizzato nel momento in cui il decesso avviene. È però una situazione che può verificarsi solo se si ha una persona malata da tempo o molto anziana.